RadioAttiva

Logo RadioAttivaRadioAttiva nasce nella primavera del 2009, dopo una lunga gestazione passata attraverso un bando di concorso del Comune di Rivoli, il sostegno dell’InformaGiovani e di Radio Flash, il supporto tecnico di GiovanInRete.

RadioAttiva ha una sorella maggiore, nata nel 2008, che si chiama Rivolinonda ed è il risultato del laboratorio per dj radiofonici organizzato dall’InformaGiovani di Rivoli in collaborazione con Radio Flash.

A fine 2008, il gruppo di Rivolinonda crea RadioAttiva, con un cambiamento fondamentale: dall’fm ci si trasferisce sul web. La webradio è più semplice da creare e gestire in autonomia, più flessibile ed economica. Un bando di concorso della Città di Rivoli per attività giovanili dà il contributo monetario per comprare il materiale che manca. GiovanInRete mette a disposizione le indispensabili competenze tecniche. Radio Flash, nella figura di Mauro Boglione, segue il gruppo nella fase iniziale del progetto e propone di trasmettere anche in fm alcune delle puntate. Al vecchio gruppo si uniscono altri ragazzi.

Nel 2011 arriva un nuovo, grande cambiamento: dall’Informagiovani, grazie all’interessamento del Progetto Sistema Sonoro, RadioAttiva si trasferisce nei locali di Maison Musique, il bellissimo spazio rivolese dedicato alla musica. Finalmente la radio ottiene un vero studio, può “approfittare” dei molti ospiti dell’auditorium per intervistarli e diventa componente fondamentale di alcune iniziative interessanti, come la rassegna Rivolution.

Nel 2013 i ragazzi di RadioAttiva si lanciano in una nuova avventura, i progetti Youth in Action, riuscendo a vincere il bando dell’Agenzia Nazionale Giovani e realizzare JobOnAir: un programma sulla mobilità internazionale che, per due anni, porta in radio le testimonianze di ragazzi e ragazze italiani che vivono e lavorano in molti Paesi Europei.

In parallelo, il gruppo di lavoro si unisce alla nascente rete di radio web di Torino e provincia, Torweb, con cui sviluppa diverse iniziative sul territorio.

Le avventure si sono susseguite e in pochi anni sono state molte. Radio Attiva voleva essere uno spazio per i giovani della zona dove parlare delle proprie passioni, ascoltare musica e imparare a “fare” la radio in prima persona.

Il suo percorso si è concluso nel 2015, ma il gruppo che l’ha portata avanti non si è spento. Associandosi a Radio Ohm, importante web radio di Chieri che opera da varie sedi in Torino e provincia, continuano a trasmettere con contenuti diversi e studiati apposta per la nuova compagna di viaggio.

Per scoprire tutti i dettagli di questa storia intrigante potete leggere l’ultimo post sul blog di Radio Attiva, www.radioattivarivoli.wordpress.com, e seguire le nuove puntate su www.radioohm.it.

Nulla si distrugge, tutto si trasforma e quel che comincia bene si trasforma in meglio!

Stay tuned… mai più appropriato di così!