SUL FILO DEL CIRCO LAB

SUL FILO DEL CIRCO LAB

IL CIRCO CONTEMPORANEO

FORMAZIONE – LABORATORI – EVENTI
La Città di Rivoli è partner del progetto della Fondazione Cirko Vertigo e Città d Grugliasco: un laboratorio territoriale di circo contemporaneo con l’obiettivo di favorire la creazione di molte comunità di pubblico partecipate.

Il focus del progetto, nato dalla constatazione delle difficoltà per le politiche culturali a configurarsi come politiche capaci di coinvolgere i cittadini in maniera attiva e diffusa sull’intero territorio, è la costruzione di comunità di pubblico partecipate in percorsi di cittadinanza culturale. Un processo di inclusione e di partecipazione di pubblici che abitano aree decentrate che parte dall’attivazione di realtà locali, includendo i comuni aderenti al cartellone multidisciplinare Scena Ovest (Grugliasco, Collegno,Rivolie Venaria Reale), e i quattro comuni di Leinì, Moncalieri, Rivalta di Torino e Settimo Torinese che hanno aderito all’iniziativa.

L’intento di Sul filo del circo Lab è quello di trasmettere e distribuire capillarmente nelle zone periferiche i valori del circo contemporaneo:

  • la collaborazione e il lavoro di gruppo;
  • la persistenza nel raggiungere un risultato;
  • la capacità di mettersi in gioco; il superamento dei propri limiti,
  • l’apertura al cambiamento, la trasformazione;
  • la fiducia in sé e negli altri;
  • l’accoglienza della differenza sia fisica, sia di appartenenza a categorie sociali svantaggiate.

Il circo contemporaneo, facendo leva sulla sua connaturata cross-disciplinarietà, diviene così un attivatore sociale e si candida a divenire strumento in grado di raccogliere le specificità artistiche delle diverse aree e a metterle in valore. In quest’ottica di co-progettazione condivisa, Grugliasco avrà il ruolo di capofila e i comuni aderenti metteranno a disposizione i propri spazi, aprendoli alle attività di spettacolo, laboratorio e partecipazione, che saranno realizzate da artisti ed educatori, con l’obiettivo non solo di creare un nuovo pubblico intorno al circo contemporaneo, ma di portarlo nelle borgate limitrofe per valorizzare i territori più decentrati e isolati.

Il progetto è suddiviso in differenti fasi, ciascuna delle quali circoscritta a un anno e corrispondente a un obiettivo: il primo livello di partecipazione embrionale (2018) è caratterizzato dalla proposta di eventi e spettacoli per portare i cittadini, le famiglie, i giovani ad assistere a performance di circo contemporaneo, affinché ne conoscano l’esistenza, superino diffidenza e preconcetti. La fase intermedia (2019) richiede il coinvolgimento attivo e continuativo degli attori coinvolti e si basa sulla creazione di workshop che diano l’opportunità a un pubblico di giovani e di studenti di fare esperienza di pratica di arti circensi.

Il terzo livello è quello di partecipazione alta (2020) e prevede che l’esperienza di laboratorio o di audience abbia lasciato dei segni in chi vi ha partecipato generando un effetto moltiplicatore sui territori.

Per l’anno 2018, ogni comune beneficia di una azione in cui il circo contemporaneo sarà protagonista: spettacolo, animazione sociale, conferenza, laboratorio. Artisti e compagnie saranno selezionati dal direttore artistico Paolo Stratta con particolare attenzione ai giovani talenti emergenti, a partire dalle compagnie ospitate dalle residenze di circo o multidisciplinari (Casa del Circo Contemporaneo, La Corte Ospitale, Teatro nucleo, Clapspettacolo), i festival (Sul Filo Del Circo, Funambolika, Circumnavigando, Mirabilia) e le stagioni di circo in circuito, con la collaborazione di Piemonte dal Vivo, Amat e Teatro Pubblico Pugliese.

Per info:

UFFICIO GIOVANI
Tel: 011 9511682