Reporter 21 Marzo 2024 – Il Viaggio a Palermo 28-31 maggio (formazione – aggiornamenti e foto!)

Reporter 21 Marzo 2024 – Il Viaggio a Palermo 28-31 maggio (formazione – aggiornamenti e foto!)

Viaggio premio nella Città di Palermo

IL PROGETTO

Il 20 marzo 2024 sono stati esaminati i 4 progetti pervenuti per partecipare al CONTEST REPORTER 21 MARZO24
per la produzione di un Report grafico/video/fotografico per rappresentare uno Studio ed il Racconto legato ad una delle vittime della mafia alle quali negli anni l’Amministrazione della Città di Rivoli ha scelto di dedicare l’intitolazione di luoghi, piazze e giardini.


il 21 Marzo 2024 si è svolta la cerimonia presso i giardini Marcella Di Levrano in C.so Susa
I vincitori del Contest sono risultati:
1) il progetto presentato dal gruppo interclasse, con un video dal titolo: Nessuno ce la può fare da solo – IO VEDO, IO SENTO, IO PARLO: LA VOCE DI MARCELLA” frutto di uno studio approfondito sulla vita di Marcella Di Levrano, il desiderio di non dimenticare e non far dimenticare.
2) il progetto presentato da una studentessa rivolese che ha ideato una presentazione dal titolo: “UN FEMMINICIDIO SOTTO LA MAFIA: IN RICORDO DI LEA”una indagine emozionale sulla vita di Lea Garofalo.

LA FORMAZIONE e IL VIAGGIO PREMIO!

FORMAZIONE pre-partenza,

Si è svolta una FORMAZIONE pre-partenza, ad inizio maggio, da parte dell’Associazione Antimafia e Legalità di Catania, a cura dell’Avvocato Enzo Guarnera.

L’audio della Formazione

Formazione 6 Maggio 2024

Formazione 7 Maggio 2024

Per approfondire le tematiche sulla mafia, l’avv.to Guarnera consiglia la lettura dei seguenti testi:

1) Sebastiano Ardita : “Cosa Nostra S.p.A.”
2) Salvatore Lupo : “Storia della mafia. Dalle origini ai giorni nostri.”
3) Alfredo Galasso: “La mafia politica”.
4) Pino Arlacchi : “La mafia imprenditrice”.

libri utili per una migliore comprensione del fenomeno.

Si partirà alla volta di Palermo il 28 Maggio con il seguente programma, che sarà svolto dalla COOPERATIVA ADDIOPIZZO TRAVEL, di Palermo

Tour
BELLEZZA è IMPEGNO

La bellezza della Sicilia è nel blu del suo mare, nei suoi paesaggi mozzafiato, nei monumenti che raccontano secoli di storia.
Ma è anche nell’impegno quotidiano di generazioni di siciliani che lottano per sradicare la mafia dalla loro terra.
Un itinerario alla scoperta di Palermo e del suo entroterra per approfondire i temi dell’antimafia, della legalità e della responsabilità collettiva.
Con la consapevolezza di non lasciare nemmeno un centesimo a Cosa nostra.

(Addiopizzo Travel)

1° GIORNO – martedì 28 maggio 2024: ARRIVO A PALERMO – SEDE ADDIOPIZZO – QUARTIERE DELLA KALSA – PALERMO NO MAFIA

Incontro con un volontario del Comitato Addiopizzo presso la sede dell’Associazione (bene confiscato alla mafia);  passeggiata nel quartiere arabo della Kalsa, dove sono cresciuti i giudici Falcone e Borsellino, sosta in piazza Magione, dove oggi è in corso un’opera di riqualificazione frutto dell’investimento collettivo di Addiopizzo.
Pranzo libero
Nel pomeriggio walking tour Palermo No Mafia, alla scoperta dei luoghi-simbolo dell’antimafia civile e della ribellione antiracket, offrendo l’occasione di approfondire i temi dell’impegno e dell’educazione alla legalità (tra le tappe: piazza Verdi; mercato del Capo; piazza della Memoria; Cattedrale; Quattro Canti; piazza Pretoria).

2° GIORNO – mercoledì 29 maggio  2024: giornata libera, visita alla scoperta della città

3° GIORNO – giovedì 30 maggio 2024: PALERMO ARABO-NORMANNA – POMERIGGIO LIBERO

Walking tour alla scoperta dei principali siti del percorso Unesco di Palermo: dalla Cappella Palatina alla chiesa di San Giovanni degli Eremiti, passando per lo storico mercato di Ballarò, fino in piazza Bellini, su cui svettano le due chiese normanne, della Martorana e di San Cataldo

4° GIORNO – venerdì 31 maggio 2024: ALBERO FALCONE – VIA D’AMELIO – CAPACI – CINISI
Mattina: passaggio con il bus dall’Albero Falcone, presso l’abitazione in cui Giovanni Falcone visse i suoi ultimi anni a Palermo.
Tappa in via D’Amelio dove, partendo dalla strage del 19 luglio del 1992, ricordiamo la figura del giudice Paolo Borsellino.
A seguire ci si sposterà a Capaci, in visita al nuovo MuST23, Museo Stazione 23 Maggio: uno spazio di fruizione culturale permanente, che attraverso l’ausilio delle nuove tecnologie vuole far rivivere il tragico evento del ’92, ancora ambiguo e controverso. E al tempo stesso si propone di scuotere le coscienze per spingere all’impegno, rappresentare la rivalsa della bellezza dei luoghi e raccontare la determinazione della popolazione locale che vive e si impegna per il cambiamento, per una Capaci… capace di reagire, ricostruire e rinascere.
L’esperienza sarà arricchita dalla testimonianza di chi, testimone della strage, oggi vive e opera nel territorio e, giorno dopo giorno, si rende protagonista attivo di questo cambiamento.

Pomeriggio: visita a Cinisi per incontrare  i volontari di Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato e svolgere insieme il “Percorso dei 100 passi” per approfondire la storia di Peppino Impastato, attivista ucciso il 9 maggio 1978

RITORNO A RIVOLI