SOCIAL CLUB IG – By Cooperativa Educazione Progetto

SOCIAL CLUB IG – By Cooperativa Educazione Progetto

scopri come unirti ai gruppi e collaborare!

L’Informagiovani come spazio in ascolto dei mondi giovanili che abitano Rivoli

Abbiamo intervistato la Cooperativa Educazione Progetto, uno dei due partner di progetto:

R. Come avete iniziato a progettare questa iniziativa?

G. Intendiamo sperimentare modalità partecipate e innovative per mettersi in ascolto del territorio e delle esigenze emergenti dei mondi giovanili che abitano e attraversano Rivoli.
L’obiettivo che ci poniamo è provare a sperimentare modalità inedite di erogazione del servizio Informagiovani rendendo contemporanee le proposte tematiche di informazione, apprendimento e orientamento e innovare le modalità di ascolto dei mondi giovanili che abitano Rivoli

R. Come vi muoverete, cosa farete di preciso?
G. Sperimenteremo una strategia di informazione di prossimità in cui lo sportello IG esce dall’ufficio per incontrare la comunità e i giovani in alcuni snodi vitali del territorio e ingaggiare ragazzi e ragazze e i giovani negli spazi cittadini.
Organizzeremo incontri aperti alla partecipazione di tutti i giovani del territorio, utilizzando sia strumenti tradizionali sia piattaforme digitali per raccogliere opinioni e proposte. Attiveremo:
1) Indagini e sondaggi, 2) Focus group 3) Consultazioni informali.
Andremo ad abitare e utilizzare i canali social, sperimentando l’interazione online, immaginando attività, eventi, servizi e luoghi di incontro in grado di allargare le modalità di relazione e la platea dei destinatari
(es. Informazioni online) in modo complementare alle attività negli spazi fisici e adeguato alle tecnologie e ai linguaggi contemporanei utilizzati dai giovani.

R. Con chi collaborerete?
G. Coinvolgeremo gli stakeholder chiave, come associazioni giovanili, ETS e le istituzioni locali.
Collaboreremo con le realtà locali, come i comitati di quartiere, centri diffusi, per ospitare punti informativi, temporanei o permanenti, e per organizzare eventi e attività congiunte. Coinvolgeremo e interagiremo con la comunità e collaboreremo con l’altro partner di questo progetto, l’Associazione Eufemia Aps.

R. Qual è l’aspetto che garantirà una buona riuscita, secondo voi?
G. L’incontro diretto con la comunità favorisce un’interazione più spontanea e informale. Creare un ambiente meno formale rispetto a quello dello Sportello può facilitare la comunicazione e incoraggiare i giovani a esprimere le proprie esigenze, dubbi e interessi in modo aperto. Questo contribuirà a costruire un legame più stretto con lo Sportello Informagiovani e la comunità, creando un senso di fiducia reciproca.
La presenza dinamica sul territorio può stimolare l’interesse dei giovani nei confronti delle opportunità offerte dallo Sportello e consolidare il suo ruolo come punto di riferimento importante nella loro crescita personale e professionale.

R. “Fateci un esempio delle attività che avete studiato e previsto”
G.  Attiveremo “IG ON THE ROAD”  lo sportello che esce dallo spazio fisico per incontrare la comunità e i mondi giovanili in alcuni snodi vitali del territorio. Attiveremo dei desk informativi itineranti nei quartieri, nei parchi, nelle Scuole, in occasione di eventi locali)

Consolideremo una presenza coerente sui Social Media, lanceremo Sondaggi, domande aperte e sondaggi di opinione per capire meglio i bisogni e gli interessi dei giovani. Organizzeremo attività, eventi e workshop direttamente nelle scuole, palestre e parchi, per favorire la creazione di una cultura di partecipazione attiva e di coinvolgimento della gioventù nella vita della comunità.

Sperimenteremo attività di guerrila marketing, cioè sfrutteremo gli spazi pubblici come parchi, piazze e stazioni dei trasporti per sperimentare strategie informative di prossimità e input informativi che possano fornire notizie e informazioni sulle attività dell’Informagiovani e su come accedere ai servizi offerti.

Allestiremo una EduGaming Zone presso lo sportello Informagiovani dove i videogiochi non solo solo strumenti di divertimento ma anche mezzi di socializzazione e di apprendimento. Lo spazio sarà gestito da un EduGamer, esperto che affiancherà i ragazzi e le ragazze aiutandoli a gestire le emozioni e il tempo di gioco, a connettere infine il gaming con gli altri ambiti della vita.
Sperimenteremo un rete di Ambasciatori di Giovani – giovani Peer che saranno punto di contatto tra gli utenti e l’Informagiovani.

“GIOVANI AL CENTRO”  L’informagiovani diventa un luogo interessante, in cui affrontare i problemi e proporre delle soluzioni, in cui poter esprimere ed elaborare idee progettuali personali, in cui trovarsi, ritrovarsi, studiare, incontrare persone, trovare opportunità e spunti di orientamento personale,  sbrigare pratiche burocratiche…
Dove organizzare Workshop e laboratori partecipativi – organizzare eventi interattivi; Piattaforme di ideazione condivisa, Programmi di mentorship, occasioni per lavorare a stretto contatto con giovani professionisti ed esperti nei processi di progettazione e sviluppo dei servizi, acquisendo abilità, competenze e conoscenze pratiche.

GIOVANI AL CENTRO

Workshop e laboratori partecipativi
Eventi – co/progettati e suddivisi in gruppi tematici
per l’ideazione, la progettazione e realizzazione di “imprese sociali”
in cui mettere in gioco le proprie competenza trasversali

 

IG ON THE ROAD

“Desk informativi diffusi”:
possiamo spostarci sul territorio con desk informativi e itineranti
per offrire informazioni

“Collaborazioni con le realtà locali”:
siamo a disposizione per collaborare per l’organizzazione di
eventi e attività congiunte
e per portare punti informativi temporanei o permanenti

“Guerrilla marketing”:
saremo nelle piazze nei parchi e in più punti della città
per informarvi e aggiornarvi sulle News

CHI CHIAMO?

InformaGiovani: 328 046 5934 – lunedì mercoledì e venerdì dalle 14:00 alle 18:00 + Insta @informagiovani_rivoli
Ufficio Giovani: 011 951 1656 in tutti gli altri giorni e orari, dal lunedì al venerdì + Insta @rivoligiovani

 

PARTECIPAZIONE
DoraRiparia

 è uno spazio accogliente dove ci si può incontrare
trovare occasioni di socializzazione
in cui sentirsi accolti

Un punto in cui ritrovarsi,
fare cose insieme
incontrare persone
trovare opportunità

co-progettare assieme ed esprimere le proprie idee
trovare orientamento
uno spazio in cui essere protagonisti

EDU GAMING ZONE!!

Media Education
uno spazio sociale in cui praticare i videogiochi in compagnia

per favorire la consapevolezza delle proprie abilità digitali
e prevenire il gaming problematico

Socializzare e apprendere
gestire le emozioni, il tempo di gioco
connettere il gaming con altri ambiti di vita

il tutto con il supporto e la presenza
di un EduGamer esperto